Traduzione giurata

di tutti i documenti in ogni lingua

//Traduzione giurata
Traduzione giurata2018-05-24T12:33:46+00:00
Richiedi un preventivo!

Apostilla / Traduzione giurata / Asseverazione / Legalizzazione

Traduzione ufficiale, traduzione certificata o traduzione pubblica sono termini spesso tradotti dall’inglese official translation, certified translation o sworn translation per indicare una traduzione giurata.
Una traduzione giurata o asseverazione è una traduzione elaborata da un traduttore giurato con l’apposizione in calce del timbro, della firma (convalidante) e della dichiarazione attestante che la traduzione è stata eseguita in modo completo e corretto al solo scopo di far conoscere la verità.
La traduzione giurata o asseverazione viene richiesta se questa deve essere fatta valere ufficialmente innanzi ad un ente pubblico.

Soget Est esegue per ogni tipo di documento la traduzione, l’asseverazione, la legalizzazione (qualora richiesto, in Procura o Prefettura) ed eventualmente la pratica per il visto consolare.

Documenti tradotti e asseverati

  • adozione
  • attestato
  • iscrizione C.C.I.A.A., ecc.
  • attestato di proprietà
  • attestato scolastico: licenza, diploma, laurea, ecc.
  • atti legali: memorie, documenti processuali, notifiche e sentenze
  • certificati a corso legale
  • certificato di divorzio
  • certificato di matrimonio
  • certificato di nascita
  • certificato di morte, successione, ecc.
  • contratto, lettera di incarico, mandato di agenzia, ecc.
  • documenti di immigrazione
  • foglio illustrativo farmaceutico o prescrizione
  • patente di guida (anche per Stati Uniti)
  • permesso di soggiorno (green card, permanent resident card)
  • testamento
Traduzione giurata - asseverazione - timbro repubblica italiana

Traduzione giurata: informazioni utili

Traduttori giurati, consulenti e periti

Ogni traduzione giurata è eseguita da traduttori madrelingua iscritti agli Albi dei consulenti tecnici del Tribunale e al Ruolo Periti ed Esperti della C.C.I.A.A. qualora costituisca requisito del Tribunale di riferimento.

Il PRESIDENTE DELEGATO DEL TRIBUNALE di MILANO, ad esempio,  ha disposto (leggi provvedimento) che dal 10/07/2015 il giuramento delle traduzioni sia consentito esclusivamente agli iscritti all’ALBO DEI CONSULENTI TECNICI D’UFFICIO DEL TRIBUNALE ovvero al ruolo PERITI ED ESPERTI DELLA CAMERA DI COMMERCIO, categoria TRADUTTORI/INTERPRETI ovvero agli iscritti ad Associazioni Professionali Interpreti e Traduttori aventi rilevanza ex Legge n. 4/2013 nonché agli iscritti a elenchi ufficiali di traduttori ed interpreti di Enti aventi rilevanza pubblica.

Soget Est effettua la traduzione giurata (asseverazione) presso il Tribunale di Padova, il Tribunale di Milano e altre località nazionali.
Su richiesta alcune tipologie di documenti possono essere asseverati presso il Giudice di Pace.

Normativa di riferimento per la traduzione giurata (asseverazione):

Art. 5 R.D. 9/10/1922 n. 1366, D.P.R. 396/2000, L. 445/2000.

Erogazione del servizio di asseverazione:

L’asseverazione si effettua presso il Tribunale (talvolta presso il Giudice di Pace) e la persona che ha eseguito la traduzione deve assumersene la responsabilità sottoscrivendo un verbale di giuramento. Il giuramento avviene alla presentazione della traduzione e dell’originale o di una copia conforme dell’originale. Il rilascio avviene in giornata.

Requisiti:

Soget Est suggerisce di asseverare i documenti in copia originale in quanto tale requisito potrebbe essere richiesto per la successiva legalizzazione. La presentazione dei documenti (originale, copia autentica o fotocopia del documento da asseverare e la relativa traduzione) sono a carico del nostro traduttore. Questi compila in tutte le sue parti il verbale di giuramento e, ammonito ai sensi dell’art. 483 c.p., lo sottoscrive.

Adempimenti:

L’asseverazione della traduzione è un atto pubblico di competenza della Cancelleria del Tribunale o del Giudice di Pace.
Ogni traduzione deve riportare nell’ultima pagina, la data in cui è stata redatta e la firma del perito del Tribunale o del traduttore.
I documenti vanno bollati con marca ogni 100 righe, ogni 4 facciate di traduzione o perizia (ovvero sulla prima, quinta, nona, tredicesima, ecc.) includendo una marca  per diritti di cancelleria da apporre sul verbale di asseverazione, secondo il valore vigente. Le traduzioni esenti da bollo (adozioni, borse di studio, divorzi, lavoro e previdenza, contributi unificati pagati ecc.) devono citare sul verbale di giuramento gli estremi della legge che prevede l’esenzione.

Legalizzazione:

Se il documento deve essere fatto valere all’estero o presso ambasciate e sedi consolari estere, la traduzione richiede anche la legalizzazione che può essere eseguita con l’apposizione di una postilla  qualora il Paese di destinazione aderisca alla Convenzione de L’Aja (vedi nota qui di seguito) o mediante “legalizzazione unica”, entrambe firmate dal Procuratore della Repubblica.

Postilla (apostille):

Nei Paesi che hanno sottoscritto la Convenzione de L’Aia del 5 ottobre 1961 relativa all’abolizione della legalizzazione di atti pubblici stranieri, la necessità di legalizzare gli atti e i documenti rilasciati da autorità straniere è sostituita dall’apposizione dell’apostille. L’elenco aggiornato dei Paesi che hanno ratificato la Convenzione de L’Aja è disponibile sul sito web della Conferenza de L’Aja di diritto internazionale privato: http://www.hcch.net/.

Eseguiamo traduzioni giurate, legalizzazione e visto consolare per aziende e privati!